Bambini dal dentista: quando e quanto controllare i denti in età pediatrica

Una delle domande più frequenti che i genitori si pongono è: quando portare i propri figli per la prima volta dal dentista?
Sono moltissimi quelli che ancora pensano che non ci sia molto da preoccuparsi per quanto riguarda i denti da latte perché sono destinati a cadere e ad essere sostituiti da quelli definitivi: in realtà, la cura dei denti da latte è importante almeno quanto quella dei denti definitivi e trascurarla può portare con sé diverse problematiche, alcune anche dolorose per il bambino, prima tra tutte la carie.

La branca che si occupa specificamente della cura dei denti dei bambini è detta pedodonzia e affidarsi ad uno specialista in questo campo può risolvere molti problemi futuri e aiutare il bambino ad approcciarsi nel modo migliore all’igiene orale. Ecco dunque quali sono i consigli dei dentisti su quando controllare i denti dei bambini e ogni quanto programmare visite dallo specialista.

Quando portare per la prima volta i bambini dal dentista?

visita odontoiatrica per bambini

Il primo appuntamento dal dentista è un evento importante, sia per il bambino che per i genitori e dovrebbe avvenire allo spuntare dei primi dentini, quindi intorno a 1 anno di età. In questo modo, lo specialista potrà immediatamente verificare se siano presenti anomalie nel cavo orale e avrà tutto il tempo per intervenire come ritiene opportuno.

La prima visita dal dentista sarà però molto più importante per un altro motivo: cominciando presto a frequentare uno studio dentistico, il piccolo si abituerà alla figura dello specialista, ai suoi strumenti, alle visite, riducendo in modo concreto la possibilità di sviluppare la tanto diffusa paura del dentista! Avere un primo contatto positivo, quando ancora non c’è un bisogno diretto o urgente, è fondamentale per mantenere un buon rapporto con la figura dello specialista anche in futuro.

Inoltre, l’appuntamento dal dentista sarà fondamentale per trasferire sia ai genitori che al piccolo quanto è importante mantenere una corretta igiene orale fin dalla comparsa dei primi denti da latte: il corretto modo di spazzolare i denti, le buone abitudini e l’approccio giocoso al rituale del lavaggio dei denti sono tutti temi che il dentista affronterà nel corso della prima visita.

Ogni quanto portare il bambino dal dentista

Ogni quanto portare il bambino dal dentista

La seconda domanda più frequente che i genitori si fanno è: ogni quanto dovrebbero portare il proprio figlio dal dentista? In questo caso non c’è una risposta univoca e sarà lo specialista a decidere, dopo la prima visita, la frequenza di quelle successive: se c’è una situazione particolare da monitorare potrebbe essere necessario programmare controlli più frequenti, altrimenti sarà sufficiente un controllo annuale o semestrale.
Ci sono comunque alcuni momenti della crescita del bambino in cui è bene fare una visita dal dentista:

  • A 3 anni, quando la dentatura da latte dovrebbe essere completa o quasi.
  • A 5 anni, per verificare che la crescita dei denti da latte sia progredita nel modo corretto.
  • A 6 anni, quando cominceranno a comparire i primi denti permanenti e diventa dunque fondamentale evitare il formarsi di carie; nello stesso periodo, il dentista potrà controllare se ci sono problemi di malocclusione e quindi prendere in considerazione la possibilità di intervenire con un apparecchio ortodontico.

Insomma, il consiglio dei dentisti è quello di non rimandare la prima visita ma di farla quando il bambino è ancora piccolo, per evitare problematiche future e per instaurare fin da subito un buon rapporto con il bambino, insegnandogli l’importanza dell’igiene orale.

Contattaci per fissare un appuntamento per il tuo bambino.

Leave a Reply

Your email address will not be published.