Quando iniziare a lavare i denti ai bambini e come farlo correttamente

Tutti i genitori a un certo punto (spesso troppo tardi!) si chiedono quando sia il caso di cominciare a lavare i denti ai propri figli e come farlo nel modo corretto. Dentisti e pediatri consigliano di cominciare a spazzolare i denti dei bambini fin da quando spunta il primo, utilizzando uno spazzolino a setole molto morbide oppure una garzina per essere ancora più delicati. In questo articolo facciamo un po’ di chiarezza sulla pulizia dei denti dei bambini: quando è bene cominciare? Come spazzolare in modo corretto? Quando arriva il momento di insegnare ai bimbi a lavarsi i denti da soli?

Perché è importante lavare i denti ai bambini?

quando-iniziare-a-lavare-i-denti-ai-bambini-e-come-farlo

In molti pensano che, finché si tratta di denti da latte, non sia così importante dedicare loro attenzione perché tanto sono destinati ad essere sostituiti. In realtà, la carie da latte è una vera e propria carie che non differisce da quella che colpisce i denti definitivi e che porta con sé dolore, rischio d’infezione e quindi di ascesso, fino alla caduta del dente. È importante quindi prevenire la carie da latte.

Partendo da presupposto che un ruolo decisivo lo gioca la predisposizione genetica, ci sono comunque alcune cose che possiamo fare per evitare che nostro figlio sviluppi carie:

  • Ridurre il più possibile gli zuccheri o comunque evitare che rimangano troppo a lungo a contatto coi denti. Evitate quindi che il bambino si addormenti con un biberon che contiene liquidi zuccherati o con un ciuccio intriso di zucchero o miele.
  • Mantenere una corretta igiene orale fin dal primo dentino, lavando i denti dopo ogni pasto o comunque dopo colazione e dopo cena.
  • Effettuare periodiche visite di controllo dal dentista, durante le quali lo specialista potrà verificare lo stato di salute dei denti; la prima visita andrebbe fatta intorno all’anno di età.

Quando iniziare a lavare i denti ai bambini?

quando-iniziare-a-lavare-i-denti-ai-bambini-e-come-farlo-4

Questa è una delle domande più comuni, che tutti i genitori si fanno a un certo punto della crescita dei propri figli: quando iniziare a lavare i denti ai bambini? La raccomandazione dei dentisti è quella di cominciare a lavarli fin dalla prima eruzione, quindi da quando spunta il primo dentino: inizialmente saranno i genitori a farlo e dovranno essere bravi a rendere quest’appuntamento quotidiano un vero e proprio gioco. Fino ai 12 mesi si può utilizzare una garzina di cotone umida e passarla su denti, gengive e lingua.

Dall’anno in poi, potete provare a lasciare liberi i bambini di giocare con l’acqua e lo spazzolino, fategli maneggiare autonomamente lo spazzolino e lavatevi sempre i denti insieme a loro: i bimbi infatti tendono a emulare quello che fanno gli adulti e dare loro il buon esempio è fondamentale per fargli comprendere quanto sia importante lavarsi i denti. Per renderli ancora più partecipi, andate insieme a loro a scegliere lo spazzolino da denti: ce ne sono di ogni supereroe o eroina dei cartoni animati quindi per i bambini sarà quasi come scegliere un giocattolo; potrebbe essere divertente anche provare uno spazzolino elettrico, sicuramente l’idea piacerà ai vostri figli!

Come lavare bene i denti ai bambini?

quando-iniziare-a-lavare-i-denti-ai-bambini-e-come-farlo-3

Ovviamente esiste una tecnica corretta per spazzolare i denti ai bambini ed è la stessa che dovremmo utilizzare noi adulti. Per i più piccoli sarà difficile maneggiare nel modo giusto lo spazzolino quindi può essere una buona idea, per affinare la sensibilità tattile, scegliere all’inizio uno spazzolino elettrico e abituarli via via alla tecnica di quello manuale. Il modo più semplice per spiegare ai bambini come fare è dirgli di pulire “dal rosso al bianco”: lo spazzolino dovrà muoversi dalle gengive (rosso) verso i denti (bianco), sempre a bocca aperta e dedicandosi prima all’arcata superiore e poi a quella inferiore, o viceversa.

Per quanto riguarda il dentifricio, ce ne sono tante versioni per bambini in commercio ma sarebbe meglio consultarsi con il dentista prima di sceglierne uno: sarà lui, in base alle caratteristiche e dell’età del bambino, a consigliarvene uno con aggiunta o meno di fluoro.

Leave a Reply

Your email address will not be published.