Quando e perché bisogna mettere l’apparecchio ai bambini?

Tutti sanno che cos’è un apparecchio per i denti: si tratta di un dispositivo medico che ha lo scopo di allineare nel modo corretto la dentatura ed eventualmente di allargare il palato; serve insomma a correggere una posizione dei denti scorretta e a rendere il sorriso perfettamente allineato.

La branca dell’odontoiatria che si occupa di apparecchi dentali è chiamata ortodonzia e spesso riguarda i bambini, proprio perché si cerca di correggere eventuali problematiche già durante l’infanzia.
Non molti genitori, però, sanno quando ci si dovrebbe rivolgere ad un professionista per valutare la necessità di un apparecchio dentale per i propri figli.

Troppo spesso si finisce per rimandare e quando si arriva dal dentista la situazione è più difficile da correggere perché già avanzata. Ecco dunque qualche consiglio su quando e perché è importante mettere l’apparecchio ai bambini.

Perché mettere l’apparecchio dentale ai bambini?

Quando e perché bisogna mettere l'apparecchio ai bambini?

Portare un apparecchio ai denti è un’esperienza molto comune e non c’è nulla di strano se il vostro bambino ne dovrà avere bisogno. L’ortodonzia permette di risolvere le problematiche di occlusione dentale come denti sporgenti, spazio tra i denti, morso incrociato, morso aperto, affollamento dentale e altre meno comuni.
Avere denti dritti non è soltanto una questione estetica: i denti storti sono più difficili da tenere puliti e quindi più predisposti allo sviluppo di carie, aumentano il rischio di malattie a carico delle gengive e possono influenzare in modo negativo anche la postura perché collegati alla colonna vertebrale.

Intervenire quindi con un apparecchio ortodontico è fondamentale per la salute del vostro bambino, prima ancora che per l’estetica del suo sorriso.

Quando rivolgersi al dentista per mettere l’apparecchio?

In quale momento mettere l'apparecchio a un bambino

Non c’è un’età standard in cui i bambini devono mettersi l’apparecchio; tuttavia è bene sapere che intervenire in modo tempestivo su un’eventuale problematica di malocclusione dentale consente di ottenere risultati migliori in meno tempo. L’infanzia e la pre-adolescenza sono i momenti migliori per effettuare cure ortodontiche perché le ossa (e quindi i denti) sono ancora malleabili e ottenere un allineamento perfetto sarà quindi più semplice.

L’età giusta per mettere l’apparecchio è tra i 12 e i 14 anni, poco prima della caduta dell’ultimo dente da latte: in questo lasso di tempo, i denti definitivi saranno spuntati quasi tutti ma non si saranno assestati completamente.
Intervenire a quest’età solitamente permette di avere maggiori possibilità di risoluzione ma è bene comunque portare periodicamente il bambino dal dentista a partire dai 3 anni.

Eventuali anomalie, che potrebbero richiedere un apparecchio dentale anche a 7/8 anni, potranno così essere prese in considerazione e trattate precocemente dallo specialista.
E nel caso in cui vostro figlio avesse bisogno di portare l’apparecchio, ricordate di farvi dare dal vostro dentista tutte le informazioni necessarie su cosa mangiare e come pulirlo.